Viale Monza 1 - Villasanta (MB)

Ristrutturazione casa: di quali detrazioni puoi usufruire per il 2021?

Ristrutturazione casa: di quali detrazioni puoi usufruire per il 2021?

Sono state tutte prorogate le agevolazioni IRPEF legate ai lavori edili previsti nella Legge di Bilancio 2021: questo significa, in termini pratici, che ristrutturare casa nel 2021 potrebbe essere particolarmente conveniente in termini di agevolazioni fiscali per molte categorie di contribuenti.

La manovra è infatti articolata e complessa, comprendendo non soltanto le opere di ristrutturazione degli edifici preesistenti ma anche la riqualificazione energetica, il bonus mobili, il bonus facciate e il bonus giardini. Già a fine novembre 2020, molte indicazioni in questo senso sono state date nel Documento Programmatico di Bilancio, con le stime sui conti e la presentazione delle misure economiche che hanno caratterizzato il 2021 e che saranno previste nei prossimi mesi.

Inoltre, a quanto già elencato andrà aggiunto il famoso Ecobonus 110% per il miglioramento dell’efficienza energetica dell’edificio con riduzione del rischio sismico, che resterà in corso di validità almeno fino alla fine del 2021.

Per gli interessati alla ristrutturazione della casa, è importante tenere a mente che tutte le proroghe stabilite a fine 2020 sono previste fino al 31 dicembre 2021.

Vediamole insieme in modo pratico e veloce!

Il Superbonus 110%

Il sito web dell’Agenzia delle Entrate definisce il Superbonus come “un’agevolazione prevista dal Decreto Rilancio che eleva al 110% l’aliquota di detrazione delle spese sostenute dal 1° luglio 2020 al 31 dicembre 2021, per specifici interventi in ambito di efficienza energetica, di interventi antisismici, di installazione di impianti fotovoltaici o delle infrastrutture per la ricarica dei veicoli elettrici negli edifici.”

Si compone di particolari interventi principali, detti anche “trainanti”, che includono i lavori di isolamento termico sugli involucri edilizi; la sostituzione degli impianti di climatizzazione invernale sulle parti comuni e degli impianti di climatizzazione invernale sugli edifici unifamiliari o sulle unità immobiliari di edifici plurifamiliari funzionalmente indipendenti; e gli interventi antisismici che prevedono l’innalzamento al 110% della detrazione già prevista per il Sismabonus, in riferimento alle spese sostenute dal 1° luglio 2020 al 31 dicembre 2021.

Il Superbonus 110% comprende poi una serie di interventi aggiuntivi da eseguire assieme ad almeno uno degli interventi trainanti sopraccitati, e che includono lavori di efficientamento energetico, installazione di impianti solari fotovoltaici e infrastrutture per la ricarica di veicoli elettrici.

L’Ecobonus 2021

Anche l’Ecobonus 2021 può risultare molto vantaggioso per chi decide di ristrutturare casa. Valida fino al 31/12/2021, questa detrazione interessa gli interventi di riqualificazione energetica degli immobili e fa riferimento alle medesime aliquote del 2020: 50% per interventi su infissi, biomassa e schermature solari, 65% per le altre tipologie.

In termini pratici, si tratta di una detrazione IRPEF o IRES concessa laddove gli interventi garantiscano un miglioramento dell’efficienza energetica degli edifici intesa come: riduzione del fabbisogno energetico per il riscaldamento; miglioramento termico tramite coibentazioni, pavimentazioni, finestre e infissi; installazione di pannelli solari e sostituzione di impianti di climatizzazione invernali.

Può inoltre beneficiarne chi acquista e posa impianti di climatizzazione invernale dotati di generatori di calore alimentati da biomasse combustibili; dispositivi multimediali per il controllo a distanza degli impianti di riscaldamento, produzione di acqua calda o climatizzazione delle unità abitative; micro-cogeneratori in sostituzione di impianti esistenti o generatori d’aria calda a condensazione e per chi sostituisce gli impianti di climatizzazione invernale con sistemi ibridi a pompa di calore integrata con caldaia a condensazione.

Il Bonus Ristrutturazioni 2021

Anche questo Bonus è prorogato fino al 31 dicembre 2021. Prevede la detrazione IRPEF al 50% delle spese sostenute per il recupero edilizio di immobili preesistenti, ed è talvolta conosciuto anche con il nome di Bonus Casa.

I beneficiari potranno ottenere la detrazione pari al 50% di un totale di spesa massimo di 96 mila euro per ogni unità immobiliare. La detrazione sarà ridotta alla metà per le ristrutturazioni effettuate su immobili residenziali promiscui per l’esercizio di attività commerciali, arti e professioni.

Il Bonus Mobili 2021

Per il 2021, la Legge di Bilancio ha prorogato il Bonus Mobili fino al 31/12/2021 offrendo la possibilità di una detrazione IRPEF sul 50% delle spese sostenute per l’acquisto di arredi destinati a immobili ristrutturati.

Questo bonus comprende inoltre l’acquisto di grandi elettrodomestici, che dovranno essere di classe energetica pari almeno ad A+ (o almeno A per forni e lavasciuga), anch’essi per l’arredamento di immobili soggetti a ristrutturazione.

Il Bonus Facciate e il Bonus Verde 2021

Il primo prevede una detrazione pari al 90% delle spese sostenute per la ristrutturazione delle facciate esterne degli edifici, mentre il secondo comporta una detrazione IRPEF del 36% relativamente alle spese sostenute per le opere di sistemazione del verde, coperture a verde e giardini pensili.

Stai pensando di ristrutturare la tua casa nel 2021 e di beneficiare degli importanti bonus fiscali che saranno in vigore fino a fine anno? Entra in contatto con gli specialisti di Negrini Ceramiche, altamente specializzati proprio in questo genere di interventi e che ti offrono ambienti chiavi in mano, tecnologici, funzionali e confortevoli.

Contattaci per una consulenza senza impegno.

Posted by naxa_ / Posted on 13 gen
  • Post Comments 0

    Drop us a line

    L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

    È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>